Noi siamo tutto di Nicola Yoon



Descrizione

Madeline Whittier è allergica al mondo. Soffre infatti di una patologia tanto rara quanto nota, che non le permette di entrare in contatto con il mondo esterno. Per questo non esce di casa, non l'ha mai fatto in diciassette anni. Mai un respiro d'aria fresca, né un raggio di sole caldo sul viso. Le uniche persone che può frequentare sono sua madre e la sua infermiera, Carla. Finché, un giorno, un camion di una ditta di traslochi si ferma nella sua via. Madeline è alla finestra quando vede... lui. Il nuovo vicino. Alto, magro e vestito di nero dalla testa ai piedi: maglietta nera, jeans neri, scarpe da ginnastica nere e un berretto nero di maglia che gli nasconde completamente i capelli. Il suo nome è Olly. I loro sguardi si incrociano per un secondo. E anche se nella vita è impossibile prevedere sempre tutto, in quel secondo Madeline prevede che si innamorerà di lui. Anzi, ne è sicura. Come è quasi sicura che sarà un disastro. Perché, per la prima volta, quello che ha non le basta più. E per vivere anche solo un giorno perfetto è pronta a rischiare tutto.

Recensione

" Mi chiamo Maddy, ho 17 anni e guardo la vita dalla finestra perché sono allergica al mondo .
E' da lì che ho visto Olly per la prima volta. Forse non saremo in grado di prevedere tutto, però alcune cose sì.
per esempio, ho previsto che mi innamorerò di lui, anzi ne sono sicura.
come sono quasi sicura che sarà un disastro".

Nella stanza di Maddy è tutto bianco: le pareti, le mensole dove vengono riposti i numerosi libri che legge, le magliette che indossa...
La sua stanza è tutto il suo mondo, non può uscire, frequentare gente, camminare su un prato o nuotare nell'oceano perché ha la SCID, una malattia che non le permette di avere una vita normale come tutti gli altri ragazzi.
Ma poi arriva Olly, il suo nuovo e bellissimo vicino di casa e la sua stanza, il suo mondo non le basta più. per Olly è disposta a tutto, anche a rischiare la sua vita per scoprire cosa c'è al di là delle pareti di casa sua.
Maddy vuole amare, vuole essere una ragazza come le altre. Vuole stare con il suo Olly, e sarà grazie alla sua fuga con Olly scoprirà anche a cosa può portare il troppo amore e cosa vuol dire esserne  vittima.

Questo libro mi ha colpito molto, non solo per l'argomento trattato, la malattia, ma anche per come va a finire. Mi è piaciuto per come la scrittrice curato ogni singolo capitolo, da più breve al più lungo. E' scritto in prima persona e rende benissimo lo stato d'animo di Maddy e il suo modo di trascorrere il tempo, che va dall'osservare e prendere nota degli orari e delle attività della famiglia di Olly, al leggere libri di cui scrive recensioni molto simpatiche; ci sono capitoli riservati ai suoi studi e ai suoi progetti di architettura e a come trascorre il tempo con sua madre, figura molto importante per la vita di Maddy che a me però non è piaciuta fin dall'inizio. Questione di pelle diciamo, uno di quei personaggi che hanno qualcosa proprio che non va, verso cui non si riesce a provare empatia e che fanno storcere il naso. 
Disegni simpatici, grafici e copie di chat fanno da contorno ai vari capitoli rendendo godibile il libro.
Leggendo il libro ho riso, mi sono commossa, ho tifato alla grande per Olly e Maddy, perché tutti hanno diritto di vivere la storia d'amore giusta.
Da questo libro è stato tratto anche un film molto carino, certo, non come il libro, ma per una a cui di solito i film tratti dai libri non piacciono è già qualcosa.

Un universo che può originarsi in un batter di ciglia, allo stesso modo può cessare di esistere".

"L'amore.
L'amore fa impazzire le persone".


Commenti