Nessun dorma...fuori, di Pasquale Sgrò


Titolo: Nessun dorma...fuori
Autore: Pasquale Sgrò
Editore: Mauro Pagliai
Data di pubblicazione: 19 giugno 2018
Pagine: 160
Costo: cartaceo € 13,00

Descrizione

Torna l'ispettore Felicino, stavolta alle prese con due morti sospette che scuotono la sonnolenta estate versiliese: i decessi, apparentemente casuali, rivelano ben presto un inquietante filo conduttore comune. Un teatro d'avanguardia, dove si rappresenta un'opera ambientata nel triste mondo dei senzatetto, e uno splendido yacht proprietà di un facoltoso armatore, sono gli sfondi dell'indagine che impegna Felicino, preso di mira da un cronista locale per il suo rapporto di amicizia con la sindacalista Lella Pieri. Assieme al coraggioso ispettore del lavoro, protagonista della vicenda è la Versilia del canale Burlamacca e della Darsena, con le sue trattorie, i suoi pescatori, e i tanti personaggi che spesso hanno qualcosa da nascondere.


Scrivere è un mestiere pericoloso, di Alice Basso


Titolo: Scrivere è un mestiere pericoloso
Autrice: Alice Basso
Editore: Garzanti Libri
Data di pubblicazione: 12 maggio 2016
Pagine: 341
Costo: cartaceo € 16,40 eBook € 8,99


Descrizione

La sua nuova sfida è creare un ricettario dalle memorie di un'anziana cuoca. Un'impresa ardua, quasi impossibile. Perché Vani non ha mai preso una padella in mano, e non le è chiarissimo il significato di parole come scalogno o topinambur. Ma inaspettatamente, mentre esegue l'incarico con il conforto morale di un gourmet come il commissario Berganza, una rivelazione cattura il suo interesse: la cuoca confessa un delitto. Un delitto che riguarda una delle famiglie più in vista di Torino, e che per la cronaca ha un altro colpevole. Berganza abbandona i fornelli per indagare, e adesso è lui ad aver bisogno di Vani, del suo dono che le permette di osservare le persone e scoprirne i segreti più nascosti. Eppure la strada che porta alla verità è lunga e tortuosa. A volte la vita assomiglia a un giallo, piena di falsi indizi: solo l'intuito di Vani può smascherarli.

Un po' di follia in primavera, di Alessia Gazzola


Titolo: Un po' di follia in primavera
Autrice: Alessia Gazzola
Casa Editrice: Longanesi
Data di pubblicazione: 26 settembre 2016
Pagine: 298
Costo: cartaceo € 16,90 eBook € 9,99

Descrizione

Quella di Ruggero D'Armento non è una morte qualunque. Perché non capita tutti i giorni che un uomo venga ritrovato assassinato nel proprio ufficio. E anche perché Ruggero D'Armento non è un uomo qualunque. Psichiatra molto in vista, studioso e luminare dalla fulgida carriera accademica, personalità carismatica e affascinante... Alice Allevi se lo ricorda bene, dagli anni di studio ma anche per la recente consulenza del professore su un caso di suicidio di cui Alice si è occupata. Impossibile negare il magnetismo di quell'uomo all'apparenza insondabile ma in realtà capace di conquistare tutti con la sua competenza e intelligenza. Eppure, in una primavera romana che sembra portare piccole ventate di follia, la morte violenta di Ruggero D'Armento crea sensazione. Pochi e ingannevoli indizi, quasi nessuna traccia da seguire. L'indagine su questo omicidio è impervia, per Alice, ma per fortuna non lo è più la sua vita sentimentale. Ebbene sì, Alice ha fatto una scelta... Ma sarà quella giusta?

Il matrimonio di mia sorella, di Cinzia Pennati


Titolo: Il matrimonio di mia sorella
Autrice: Cinzia Pennati
Casa editrice: Giunti
Data di pubblicazione: 4 aprile 2018
Pagine: 272
Costo: cartaceo € 14,90 eBook €8,99

Descrizione:

Bellissima e sognatrice, da sempre Celeste è la prediletta della famiglia, adorata dagli amici e dai numerosi corteggiatori. E finalmente è arrivato il giorno che tutti aspettavano: le nozze con Roberto, l'uomo ideale, solido e affidabile. Un matrimonio in grande stile, con un abito da favola e la chiesa traboccante di fiori. Ben diverso dalla rapida cerimonia con cui si è sposata la sorella maggiore Agnese: quasi un marchio d'infamia che la madre non le ha mai perdonato. D'altronde, Agnese è la figlia concreta e misurata, quella su cui si può sempre contare, che non riserva sorprese. Ma adesso, a quasi quarant'anni, con due bambine, un lavoro estenuante e un marito con cui forse la magia non c'è mai stata, Agnese vacilla: è veramente questa la vita che desiderava? E se è così, perché prova uno strano brivido ogni volta che riceve un messaggio da Andrea, quel nuovo collega così comprensivo? Ma quando perfino Celeste, tanto sicura e perfetta, viene messa in crisi da un ritorno inaspettato, Agnese non può che chiamare a raccolta le donne di famiglia, tutte radunate davanti a un bicchiere di sherry: la madre Ines, in eterno conflitto con la nonna; la cugina Fiamma, con un segreto nel cuore; e soprattutto l'eccentrica zia Rosa, che non si è mai sposata ma ha molto da rivelare sulla forza della passione... Nell'arco di un solo giorno speciale, tra ricordi, confessioni, tradimenti e riconciliazioni, Agnese vedrà cadere ogni certezza e ogni maschera: ma è davvero troppo tardi per essere leali con se stesse?

Harry Potter e la maledizione dell'erede, di J.K.Rowling, J.Tiffany e J Thorne

                                                     
                                                                                  
Titolo: Harry Potter e la maledizione dell'erede
Autori: J.K.Rowling, J.Tiffany, J.Thorne
Casa Editrice: Salani
Data di pubblicazione: 24 settembre 2016
Pagine: 368
Costo: cartaceo 19,80 eBook 14,99

Descrizione

È sempre stato difficile essere Harry Potter e non è molto più facile ora che è un impiegato del Ministero della Magia oberato di lavoro, marito e padre di tre figli in età scolare. Mentre Harry Potter fa i conti con un passato che si rifiuta di rimanere tale, il secondogenito Albus deve lottare con il peso dell'eredità famigliare che non ha mai voluto. Il passato e il presente si fondono minacciosamente e padre e figlio apprendono una scomoda verità: talvolta l'oscurità proviene da luoghi inaspettati. Basato su una storia originale di J.K. Rowling, John Tiffany e Jack Thorne. Un nuovo spettacolo diviso in parti uno e due. Il volume conterrà in un'unica edizione entrambe le parti.

Recensione

Siete così giovani. Siete tutti così giovani. Non avete idea degli orrori delle Guerre dei Maghi. Avete messo in pericolo il mondo che alcune persone, alcuni grandi amici miei e vostri, hanno fatto tanto per creare e sostenere, con grandi sacrifici.

Scoprii Harry Potter anni fa quasi per caso. Mio cognato mi prestò il primo libro che rimase abbandonato per settimane su di una mensola della mia libreria. Non so, qualcosa non mi convinceva, lo guardavo, lo aprivo, e poi scuotendo la testa passavo ad altro. Alla fine mi dissi che non potevo continuare a tenerlo, quindi dovevo decidermi: o lo leggevo, o lo restituivo.

Penso che abbiate già capito come è andata a finire: lo iniziai e lo lessi tutto d'un fiato e poi corsi a comprarlo insieme agli altri che erano già stati pubblicati.
In meno di una settimana divorai così i primi quattro libri, e poi iniziò l'attesa estenuante del quinto (che non mi piacque come gli altri), del sesto e infine dell'ultimo. Non fu facile, il desiderio di sapere tutto su Harry era tanto, e quando finii anche l'ultimo libro mi sentii quasi orfana di qualcosa di bello, anche perché grande era il desiderio di scoprire cosa sarebbe successo al maghetto più famoso del mondo!

Questo libro ne è la risposta. I nostri eroi sono cresciuti, si sono sposati. Hermione è il Ministro della Magia e Harry il Direttore dell'Ufficio Applicazione della Legge sulla Magia. Ron invece si occupa egregiamente della famiglia e del negozio Tiri vispi Weasley.
Non è un lavoro facile quello di Harry e durante una perquisizione casa di un mago trova una GiraTempo e iniziano i guai...

Sappiamo benissimo quale fascino eserciti una GiraTempo, chi non ne vorrebbe una? E se finisse in mano a degli adolescenti cosa accadrebbe? Perché purtroppo, per quanto Hermione faccia di tutto per nasconderla l'aggeggio viene sottratto dal suo ufficio da Albus,  figlio di Harry e Scorpius, figlio di Draco Malfoy.
Naturalmente l'uso errato della GiraTempo crea non poco scompiglio, scompiglio che nasce soprattutto dagli attriti esistenti fra Harry e il figlio. 

Il ragazzo è il tipico adolescente arrabbiato. Porta il nome di due grandi maghi che hanno combattuto valorosamente Voldemort, suo padre è considerato da tutti un eroe e per di più, a differenza di quanto è accaduto a tutti i membri della sua famiglia, è finito nella casa di Serpeverde anziché in Grifondoro.
Allora perché non cambiare il passato?


Ma ricordate una cosa: oggi vi viene data una possibilità che a pochi e toccata in sorte. Oggi potete cambiare la storia, potete cambiare il tempo stesso.

Ma il passato che si conosce è meglio lasciarlo stare, non si gioca con il tempo. Non può guarire l'animo tormentato di un ragazzino.
L'adolescenza si sa è un momento difficile e Albus porta sulle sue spalle un peso troppo gravoso, Lily e James, i suoi fratelli sono più sbarazzini e spensierati, Albus invece non regge il confronto con il padre e ne soffre tantissimo. Ed Harry soffre con lui.

Dicono che fate fatica. Che è un ragazzo difficile. Che ce l'ha con te. Mi sono fatto l'impressione che, forse, tu sia accecato dall'amore per lui.

E' un libro a mio parere, difficile da leggere se non si conosce tutta la storia di Harry Potter, ci sono molti riferimenti a eventi e personaggi del passato, utili a dare spessore alle vicende che coinvolgono Albus e Scorpius.
Come tutti i libri dedicati a Harry anche questo sottolinea l'importanza dell'amicizia, di quanto possa pesare la solitudine, e ne è un esempio Draco che non è mai riuscito a farsi dei veri amici e che ha perso l'amore della sua vita troppo presto.
Ancora una volta si sottolinea la forza d'animo, il valore e l'integrità di un mago del passato, che rimane, ma questa è una mia idea e  qualcuno potrebbe non essere d'accordo, il vero eroe di tutta la vicenda, un personaggio indimenticabile, come è indimenticabile l'attore che per anni lo ha impersonato.

Letto in pochissimo tempo, nel momento in cui l'ho finito ho provato ancora la sensazione di perdita delle altre volte, perché staccarsi dai libri di Harry Potter è sempre difficile.
J.K.Rowling ha saputo creare un mondo bellissimo, affascinante e coinvolgente e ha saputo meritarsi il successo ottenuto.

Una lunga estate crudele, di Alessia Gazzola


Titolo: Una lunga estate crudele
Autrice: Alessia Gazzola
Casa editrice: Longanesi
Data di pubblicazione: 29 gennaio 2015
pagine: 313
Costo: cartaceo € 16,40  eBook €8,99

Descrizione

Alice Allevi, giovane specializzanda in medicina legale, ha ormai quasi imparato a resistere a tutto. Da brava allieva, resiste alle pressioni dei superiori, che hanno pure avuto la pensata di affidarle la supervisione di una studentessa - a lei, che a fatica supervisiona se stessa. Resiste alle sindromi che spesso affliggono il suo cuore in sospeso, diviso, e non sempre per colpa sua tra due uomini tanto affascinanti quanto agli opposti esistenziali e caratteriali. Arthur, diventato "innominabile" per Alice dopo troppe sofferenze. E Claudio, il medico legale più rampante dell'istituto e forse dell'Italia intera, bello e incorreggibile. Alice resiste, o ci prova, all'istinto di lanciarsi in folli teorie ogni volta che, segretamente, collabora alle indagini del commissario Calligaris. Il quale, stranamente, sembra nutrire più fiducia in lei di quanta ne abbia lei stessa. Ma è difficile resistere a tutto questo insieme quando, nell'estate più calda da quando vive a Roma, Alice incappa in un caso che minaccia di coinvolgerla fin troppo. Il ritrovamento del corpo di un giovane attore teatrale, che si credeva fosse scomparso anni prima e che invece è stato ucciso, è solo il primo atto di un'indagine intricata e complessa. Alice deve fare così i conti con una galleria di personaggi in apparenza limpidi e sinceri, ma che dietro le quinte nascondono cose inconfessabili. Ma Alice lo sa: nessun segreto è per sempre...

Recensione

Continuano le avventure della nostra specializzanda e anche i suoi guai.
Il triangolo amoroso in cui si è destreggiata come un elefante in un negozio di porcellana si è trasformato in un quadrilatero con l'arrivo di un altro uomo che la corteggia con discrezione e per il quale, grazie al cielo, Alice non sembra provare qualcosa.
Il libro è come gli altri, piacevole e scorrevole, ironico e scritto bene, ma le indecisioni dei personaggi maschili che ruotano intorno ad Alice cominciano a pesarmi un po', sarebbe il caso infatti non solo di far crescere Alice sia nel lavoro che nella vita privata, ma anche i due ometti con cui ha a che fare.
Il terzo poi mi ha dato l'impressione di essere stato inserito nella vicenda solo per dare un po' di vivacità alla narrazione, per far innervosire Conforti (diventato CC nel libro) e mi è sembrato un tipo parecchio noioso.
A questo punto della storia io continuo a fare il tifo per CC, ma mi andrebbe bene anche se scegliesse Arthur perché sinceramente, le sue vicende amorose cominciano ad essere un po' troppo tirate per le lunghe.
Trovo inoltre veramente assurda la convivenza di Alice con quella sciroccata di Cordelia, la sorella del suo ex. Non sarebbe meglio tagliare i ponti con lei visto che non può stare con il fratello?
Il libro sembra quindi un incasinatissimo romanzo rosa piuttosto che un giallo, anche perché di giallo ha proprio poco, tenendo conto poi che alla fine non si trova nemmeno un vero colpevole per l'omicidio per cui Alice indaga insieme all'ispettore Calligaris. Poco importa che chi ha ucciso soffra di sensi di colpa. I sensi di colpa non bastano.