Tu leggi? Io scelgo...#7 Non è la fine del mondo di Alessia Gazzola



Benvenuti al nuovo appuntamento con la rubrica Tu leggi? Io scelgo ideata da Rosaria e ChiaraOgni mese scegliamo un libro da un blog che partecipa a questa iniziativa. Questo mese dovevo scegliere uno dal blog di Silvia.
Tra le sue letture ho scelto questo.


Titolo: Non è la fine del mondo
Autrice: Alessia Gazzola
Editore: Feltrinelli
Data di pubblicazione: 26 maggio 2016
Pagine: 219, Brossura
Costo: cartaceo € 15,00 eBook € 6,99

Descrizione:

Emma De Tessent. Eterna stagista, trentenne, carina, di buona famiglia, brillante negli studi, salda nei valori (quasi sempre). Residenza: Roma. Per il momento - ma solo per il momento - insieme alla madre. Sogni proibiti: il villino con il glicine dove si rifugia quando si sente giù. Un uomo che probabilmente esiste solo nei romanzi regency di cui va matta. Un contratto a tempo indeterminato. A salvarla dallo stereotipo dell'odierna zitella, solo l'allergia ai gatti. Il giorno in cui la società di produzione cinematografica per cui lavora non le rinnova il contratto, Emma si sente davvero come una delle eroine romantiche dei suoi romanzi: sola, a lottare contro la sorte avversa e la fine del mondo. Avvilita e depressa, dopo una serie di colloqui di lavoro fallimentari trova rifugio in un negozio di vestiti per bambini, dove viene presa come assistente. E così tutto cambia. Ma proprio quando si convince che la tempesta si sia finalmente allontanata, il passato torna a bussare alla sua porta: il mondo del cinema rivuole lei, la tenace stagista. Deve tornare a inseguire il suo sogno oppure restare dov'è? E perché il famoso scrittore che Emma aveva a lungo cercato di convincere a cederle i diritti di trasposizione cinematografica del suo romanzo si è infine deciso a farlo? E cosa vuole da lei quell'affascinante produttore che continua a ronzare intorno al negozio dove lavora?

I frutti del vento, di Tracy Chevalier


Titolo: I frutti del vento
Autrice: Tracy Chevalier
editore: Neri Pozza 
Data di pubblicazione: 28 gennaio 2016
Pagine: 249, Brossura
Costo: cartaceo € 17,00 eBook € 9,99

Descrizione:

Nella prima metà del XIX secolo James e Sadie Goodenough giungono nella Palude Nera dell'Ohio dopo aver abbandonato la fattoria dei Goodenough nel Connecticut. La legge dell'Ohio prevede che un colono possa fare sua la terra se riesce a piantarvi un frutteto di almeno cinquanta alberi. Una sfida irresistibile per James Goodenough che ama gli alberi più di ogni altra cosa, poiché gli alberi durano e tutte le altre creature invece attraversano il mondo e se ne vanno in fretta. In quella terra, dove gli acquitrini si alternano alla selva più fitta, James pianta e cura con dedizione i suoi meli. Un frutteto che diventa la sua ossessione; la prova, ai suoi occhi, che la natura selvaggia della terra, con il suo groviglio di boschi e pantani, si può domare. La malaria si porta via cinque dei dieci figli dei Goodenough, ma James non piange, scava la fossa e li seppellisce. Si fa invece cupo e silenzioso quando deve buttare giù un albero. Finché, un giorno, la natura selvaggia non della terra, ma della moglie di James, Sadie, esplode e segna irrimediabilmente il destino dei Goodenough nella Palude Nera. Romanzo che si iscrive nella tradizione della grande narrativa americana di frontiera, "I frutti del vento" è un'opera in cui Tracy Chevalier penetra nel cuore arido, selvaggio e inaccessibile della natura e degli uomini, là dove crescono i frutti più ambiti e più dolci che sia dato cogliere.

Il vampiro di Venezia di Giada Trebeschi





Titolo: Il vampiro di Venezia
Autrice: Giada Trebeschi
Editore: Oakmond Publishing
Data di pubblicazione: 6 giugno 2017
Pagine: 256
Costo: cartaceo € 12,50 eBook 4,99

Descrizione:

Venezia, Natale 1576. In un anno la morte nera ha falcidiato un terzo della popolazione della città e, come se non bastasse, la vigilia di Natale non solo avviene il primo di una serie di efferati omicidi ma sull'isola del Lazzaretto Nuovo scoprono una masticatrice di sudari, un mostro che torna dai morti cibandosi di sangue umano. Nane Zenon, un alchimista in odore di negromanzia, rende il vampiro inoffensivo eppure sono in molti a credere che gli omicidi abbiano a che fare con i masticatori e così, per volere del Doge in persona, Nane si troverà ad affiancare le indagini del Signore di notte al Criminàl Orso Pisani. Orso è però un magistrato pragmatico che non crede ai succhia sangue né alle superstizioni e risolverà il caso minando le certezze di Nane e mettendolo di fronte a una realtà ben più terrificante di qualsiasi mostro immaginario.

Questa volta leggo...#9 La promessa del tramonto di Nicoletta Sipos


Benvenuti a questo nuovo appuntamento della rubrica Questa volta leggo ideata da LauraChiara e Dolci. Per quanto mede dovevamo leggere un libro di un autore che non ho mai letto.
Io ho scelto questo.



Titolo: La promessa del tramonto
Autrice: Nicoletta Sipos
Editore: Garzanti libri
Data di pubblicazione: 8 settembre 2016
Pagine: 323 Rilegato
Costo: € 16,90 cartaceo, € 7,99 eBook

Descrizione:

Si dice che l'amore superi ogni ostacolo. Per Tibor, giovane medico ebreo in fuga, è questa l'unica speranza a cui aggrapparsi. Tibor ha passato la sua vita scappando. Prima dalle leggi razziali dell'Italia fascista e dai campi di lavoro della seconda guerra mondiale. Poi dall'odio strisciante dell'Ungheria del 1951, in cui imperversa la dittatura stalinista. Un regime che un uomo come lui non può accettare. La sua colpa è sempre stata una sola: quella di esistere. E adesso che è nascosto in un ripostiglio buio di una nave che dovrebbe portarlo verso la libertà, la luce che illumina il suo cammino è lei. Sara. La donna per cui ha rischiato tutto. La donna che ha cambiato la sua esistenza con uno sguardo. La donna che lo aspetta, già in salvo, in Italia. La guerra e la famiglia di Sara, che non credeva nella forza dei loro sentimenti, hanno provato a dividerli. Ma nessuno è riuscito a spezzare il legame che li unisce, e ora Tibor sta cercando di raggiungerla. Vuole costruire, per loro e i loro figli, un futuro migliore. Perché Tibor e Sara si sono scambiati una promessa: la promessa di riconquistare, nonostante tutto, la felicità che si meritano. La felicità che si meritano i loro figli. Insieme hanno combattuto. Hanno sfidato la violenza e l'orrore. Hanno superato notti infinite e pericolose. Ma non hanno mai dimenticato chi sono. E hanno capito che, finché saranno una cosa sola, nessuno potrà togliere loro la dignità e il coraggio. 

Il ladro gentiluomo di Alessia Gazzola


Titolo: Il loro gentiluomo
Autrice: Alessia Gazzola
Casa editrice Longanesi
Data di pubblicazione: 15 ottobre 2018
Pagine: 299
Costo: cartaceo € 18,90 eBook € 9,99

Descrizione:

Alice Allevi, finalmente Specialista in Medicina Legale, ha dovuto affrontare scelte difficili sia sul piano professionale che su quello sentimentale. Dopo un lungo e burrascoso corteggiamento, sembrava che tra lei e Claudio Conforti, l’affascinante e imprevedibile medico legale con il quale ha condiviso ogni disavventura dai tempi della specializzazione, fosse nato qualcosa. Per un attimo, Alice ha creduto finalmente di aver raggiunto un periodo di serenità, almeno al di fuori dell’Istituto di Medicina Legale. Ma in un momento di smarrimento sentimentale chiede un trasferimento. E lo ottiene: a Domodossola. Per sua fortuna, o suo malgrado, Alice non avrà molto tempo per indugiare sul proprio destino, perché subito un nuovo caso la travolge. Durante quella che credeva essere un’autopsia di routine, Alice ritrova un diamante nello stomaco del cadavere. Una pietra di notevole caratura e valore, ma anche una prova materiale importante per il caso. Per questo, Alice si premura di convocare un ufficiale giudiziario a cui consegnarlo in custodia. L’ufficiale che si presenta da lei è un uomo distinto ed elegante, dai modi cortesi ed impeccabili, e Alice non esita ad affidargli il diamante. Ed è a quel punto che il fantomatico ufficiale sparisce nel nulla e i guai per Alice iniziano a farsi enormi…

Natura morta in riva al mare di Jean Lui Bannalec


Titolo: Natura morta in riva al mare
Autore: Jean Luc Bannalec
Editore: Piemme
Data di pubblicazione: 6 maggio 2014
Pagine: 303
Costo: cartaceo € 9,90 eBook €6,99

Descrizione:

C'è una cosa che il commissario Dupin detesta più di ogni altra: essere disturbato mentre beve il caffè. Da qualche tempo - cioè da quando è stato trasferito dalla capitale in Bretagna, in seguito a "certe controversie" associa quel rito mattutino alla lettura dei quotidiani locali: fonti preziose per studiare l'animo bretone e i costumi insoliti di quella gente ai confini del mondo (e della civiltà, per i suoi standard di parigino fino al midollo). Ma è proprio mentre si gode una generosa dose di caffeina che il più zelante dei suoi ispettori lo disturba per comunicargli una notizia che ha dell'inaudito: un omicidio a Pont-Aven, il pittoresco borgo di pescatori che sta per riempirsi di villeggianti in quell'estate insolitamente calda. E la vittima è nientemeno che Pierre-Louis Pennec, novantunenne proprietario del mitico Hotel Central, segnalato su tutte le guide come luogo di soggiorno di celebri artisti, tra cui Paul Gauguin. Il commissario Dupin dovrà districarsi tra le pressioni delle autorità locali, che temono di veder compromessa la stagione turistica, e l'ostinato silenzio degli autoctoni, seguendo una pista che sembra condurre proprio a una tela del famoso pittore.

Recensione:

In Bretagna, regione bellissima della Francia, c'e un luogo dove un tempo soggiornarono numerosi artisti francesi. Camminando per le strade si poteva incontrare tranquillamente Charles Laval,  Emile Bernard e Paul Gaugin, ed è proprio l'ultimo il personaggio più importante del libro.
Un suo quadro di cui nessuno conosceva l'esistenza è la causa di un efferato delitto di cui si deve occupare il commissario Dupin.
Dupin è un tipo piuttosto burbero, ama molto il caffè di cui ne fa un uso eccessivo, detesta avere a che fare con le gerarchie, è spesso privo di tatto con le persone e non ama le chiacchiere inutili, in pratica è totalmente privo di diplomazia.
Ha un modo molto originale di prendere appunti su quaderni di piccole dimensioni rossi Clairefontaine (perché il rosso si vede facilmente se il taccuino viene lasciato in mezzo ad una pila di carte sopra la sua scrivania) con Bic nere economiche che perde sistematicamente e ha la mania di sbarrare la scena del delitto per tanto tempo, anche dopo che la polizia scientifica ha finito con i rilievi. I suoi metodi di indagine sono poco ortodossi, ma grazie al suo intuito arriva comunque alla soluzione del caso.

E' un bel giallo costruito nei minimi dettagli, i personaggi sono ben caratterizzati, ma trovo che il vero punto di forza siano le descrizioni dei paesaggi. La Bretagna è la terra degli antichi Druidi e dei Celti, di poemi epici e bellissime leggende, dei Dolmen e dei Mehir eretti migliaia di anni fa. E' la regione delle grandi feste musicali dove si può incontrare un mondo rurale incontaminato e dove, perché no? Si può sperare di incontrare qualche fatina che danza sull'erba, per non parlare dei mulini di Pont-Aven passati alla storia grazie agli artisti che vi soggiornarono che sembrano quasi far immergere i visitatori (e nel mio caso i lettori) in un mondo di fiaba, un mondo dal tempo mutevole, argomento preferito dai Bretoni che hanno un'impressionante capacità di prevederlo, qualità che stupisce sempre il nostro commissario.

E' una lettura appassionante e piacevole. A parte qualche congiuntivo sostituito dall'indicativo che mi ha fatto storcere il naso è una lettura che consiglio vivamente, anche per la precisione dei  dettagli riguardanti gli interrogatori dei sospettati, la raccolta degli indizi e le descrizioni dei caratteri dei personaggi che sono molto approfondite, di ognuno di loro infatti l'autore fornisce un quadro preciso dal punto di vista psicologico, ma soprattutto rende in maniera perfetta l'idea di quello che Dupin pensa di loro, sospettati o colleghi che siano.

Arabesque di Alessia Gazzola


Titolo: Arabesque
Autrice:Alessia Gazzola
Editore: Longanesi
Data di pubblicazione: 13 novembre 2017
Pagine: 300
Costo: € 17,90 eBook € 9,99

Descrizione:

Tutto è cambiato, per Alice Allevi: è un mondo nuovo quello che la attende fuori dall’Istituto di Medicina Legale in cui ha trascorso anni complicati ma, a loro modo, felici. Alice infatti non è più una specializzanda, ma è a pieno titolo una Specialista in Medicina Legale. E la luminosa (forse) e accidentata (quasi sicuramente) avventura della libera professione la attende. Ma la libertà tanto desiderata ha un sapore dolce amaro: di nuovo single dopo una lunga storia d’amore, Alice teme di perdere i suoi punti di riferimento. Tutti tranne uno: l’affascinante e intrattabile Claudio Conforti, detto CC, medico legale di comprovata professionalità e rinomata spietatezza. Quando le capita il suo primo incarico di consulenza per un magistrato, Alice si rimbocca le maniche e sfodera il meglio di sé. Al centro del caso c’è una donna di 45 anni, un tempo étoile della Scala e oggi proprietaria di una scuola di danza. In apparenza è deceduta per cause naturali. Eppure, Alice ha i suoi sospetti e per quanto vorrebbe che le cose, per una volta almeno, fossero semplici, la realtà è sempre pronta a disattenderla. Perché, grazie alla sua sensibilità e al suo intuito, Alice inizia a scoprire inquietanti segreti nel passato della donna, legati all’universo – tanto affascinante quanto spietato e competitivo – del balletto classico…

Recensione:

Una serie di messaggi alludono a verità nascoste. E perché un omicidio è stranamente connesso ad un suicidio avvenuto 10 anni prima?

Finalmente Alice Allevi è a tutti gli effetti un medico legale, ma nulla è cambiato da quando ha varcato per la prima volta la soglia dell'istituto dove è stata allieva del dottor CC.
E' ancora lei: una donna totalmente incapace di farsi gli affari suoi lasciandosi così trasportare da ogni caso di cui si occupa e perennemente innamorata di CC.

Arthur è orai il passato, si sono lasciati (finalmente). Rimangono i ricordi di un amore finito ed è pronta per lanciarsi in un'altra storia, ma si sa com'è CC e con quest'uomo non si può dare niente di scontato.

Ancora una volta la Gazzola riesce a catturare la mia attenzione fin dalle prime pagine. Il caso su cui si deve indagare è ben strutturato e coinvolgente. Le vicende dei personaggi sono ben intrecciate, niente è mai come sembra e ci sono sempre dei colpi di scena interessanti  uniti ad avvenimenti che creano alla storia di Alice e CC ulteriori problemi (come se non bastassero quelli causati da CC alieno nei confronti dei coinvolgimenti emotivi) rendendo tutto molto intrigante.

Infatti anche se Alice è più matura, più incline al rischio sia in ambito lavorativo che in amore e sicuramente è cambiata molto,  qualcuno decide comunque di tramare alle sue spalle e il finale riserverà non poche sorprese anche perché conosciamo benissimo Alice.
Malgrado questo sia il settimo libro della serie devo dire che non mi stanco mai di leggere le vicende di Alice perché  non hanno ancora perso la freschezza iniziale. Alice è sempre divertente, intuitiva, è un personaggio ben costruito e non mi annoia mai.