Questa volta leggo...#4 La fioraia del Giambellino di Rosa Teruzzi





Torna la rubrica Questa volta Leggo ideata da Laura, La libridinosa,  Chiara, la lettrice sulle nuvole, e Dolci Le mie ossessioni librose
L'obiettivo per il mese di maggio era Leggere un libro che faccia parte di una serie.
Io ho scelto La fioraia del Giambellino di rosa Teruzzi.





Descrizione

Avvicinandosi il tanto atteso giorno delle nozze, Manuela, ragazza milanese romantica e un po’ all’antica, sogna di realizzare il suo desiderio più grande: essere accompagnata all’altare dal padre. Il problema è che lei quel genitore non l’ha mai conosciuto e non sa chi sia. È un segreto che sua madre ha gelosamente custodito, e che per nulla al mondo accetterebbe di rivelare. Stanca delle continue liti in famiglia per ottenere la confessione cui tanto tiene, a Manuela non resta che cercare aiuto altrove. Così bussa alla porta del vecchio casello ferroviario, dove abitano tre donne assai originali, sulle quali ha letto qualcosa in una pagina di cronaca nera: la poliziotta Vittoria, tosta e non proprio un modello di simpatia, sua madre Libera, fioraia con il pallino dell’investigazione, e la nonna Iole, eccentrica insegnante di yoga, femminista e post hippie. Sono tre donne diversissime, spesso litigiose, con il talento di mettersi nei guai ficcando il naso nelle faccende altrui. Saranno proprio loro, dopo le iniziali esitazioni, ad andare alla ricerca del misterioso padre. Le tracce, come in una caccia al tesoro di crescente suspense, le condurranno in giro per Milano e nei paesini della Brianza, a rivangare l’oscuro passato della madre di Manuela, custodito nei ricordi e nelle omertà di chi l’ha conosciuta da giovane. E a mano a mano che si avvicineranno alla soluzione del caso, si troveranno di fronte al dilemma: rivelare la scabrosa verità, oppure no?


Recensione

Una nuova avventura sta per iniziare per Libera, la fioraia dei bouquet fortunati e la sua mamma, Iole, eccentrica più che mai e disposta a tutto per risolvere il caso affidato a lei e alla figlia.
Un caso delicato: una figlia alla ricerca spasmodica del suo vero padre, perché Manuela, alle soglie delle nozze desidera ardentemente essere accompagnata all'altare proprio dal padre, la cui identità è sconosciuta, e che sua madre non ha nessuna intenzione di rivelare.
Naturalmente l'incosciente Iole e la più riflessiva Libera si lanciano alla ricerca dell'uomo in giro per Milano e andando su e giù per la Brianza.
Spesso però la verità sarebbe meglio non conoscerla e quando le due donne la scoprono non sanno che pesci pigliare...
La storia è ben scritta, costruita molto bene e soprattutto mi piace molto anche la parte dedicata all'omicidio di Saverio, marito di Libera, ucciso in circostanze misteriose. la scrittrice in questo caso ci lascia sospese, ci racconta poco per volta,lasciando intravedere sviluppi interessanti e facendo anche nascere dubbi su figure apparentemente positive. Chi sarà il colpevole? Perché Saverio è stato ucciso? Cosa succederà nel terzo libro?
e poi quale degli uomini affascinanti che ronzano attorno a Libera riuscirà a far breccia nel suo cuore? Forse però il suo cuore appartiene già a qualcuno...
E Vittoria invece, la figlia scontrosa e antipatica cosa nasconde?
Insomma, è un libro carico di divertimento (Iole è un vero spasso), ma anche di suspance e misteri che mi auguro vengano svelati nel prossimo libro.


Se volete leggere le recensioni delle altre partecipanti a questa iniziativa vi lascio il calendario. Buona lettura!




























































































































28 commenti:

  1. Non vedo l’ora che tu legga il terzo!

    RispondiElimina
  2. Ho idea che questa serie io debba proprio leggerla... ok segnata nel mio lungo elenco di libri da leggere...

    RispondiElimina
  3. Rispetto al primo romanzo questo mi è piaciuto meno ma con il terzo migliora leggermente.

    RispondiElimina
  4. Una serie adorabile quanto la sua autrice. E adorerai il terzo. Iole un mito assoluto!

    RispondiElimina
  5. Come ho già scritto nel blog di Chicca non ho ancora avuto modo di leggere questa autrice.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io te la consiglio caldamente, vedrai ti piacerà.

      Elimina
  6. Rosa!!! Serie stupenda, andate e leggetene tutti!!! Ok, sto esagerando forse...

    RispondiElimina
  7. Mi manca il terzo, ma per me oramai la Teruzzi è una garanzia. Ciao da Lea

    RispondiElimina
  8. vedi io invece per quest giro ho letto il terzo che secondo me è il più bello dei tre. adesso però lo devi recuperare sai ? perchè se questo ti è piaciuto non si uccide per amore lo divorerai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo penso anch'io. I libri della Teruzzi mi piacciono tantissimo.

      Elimina
  9. adoro questa serie e concordo che il terzo finora è il più bello di tutti.

    RispondiElimina
  10. La Teruzzi non si smentisce mai! Vedrai con il terzo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh mamma, me lo state dicendo tutte. Non sto più nella pelle, devo leggerlo.

      Elimina
  11. Questo libro lo vedo ovunque forse è il caso che ci dia un'occhiata più da vicino!

    RispondiElimina
  12. Anch'io come Cristina vedo questo libro ovunque... non so ancora decidermi del tutto però

    RispondiElimina
  13. Libro interessante, così come la tua recensione.

    RispondiElimina