Tu leggi? Io scelgo...#9 Volevamo andare lontano, di Daniel Speck


Benvenuti al nuovo appuntamento con la rubrica Tu leggi? Io scelgo ideata da Rosaria e Chiara. Ogni mese scegliamo un libro da un blog che partecipa a questa iniziativa. Questo mese per la mia letture dovevo scegliere dal blog di Mara.


Titolo: Volevamo andare lontano
Autore: Daniel Speck
Editore: Sperling & Kupfer
Pagine: 543, Rilegato
Costo: cartaceo € 19,90 eBook €9,99 

Descrizione:

Milano, 2014. Julia, giovane e brillante stilista tedesca, sta per affrontare la sfilata che potrebbe finalmente coronare i suoi sogni. Ma, proprio mentre guarda al futuro, il passato torna a cercarla nei panni di uno sconosciuto che sostiene di essere suo nonno. Dice di essere il padre di quel padre che lei ha sempre creduto morto, e le mostra la foto di una ragazza che potrebbe essere Julia stessa, tanto le somiglia, se solo quel ritratto non fosse stato scattato sessant'anni prima. Milano, 1954. Vincent, promettente ingegnere tedesco, arriva da Monaco con il compito di testare una piccola automobile italiana che potrebbe risollevare le sorti della BMW. È così che conosce Giulietta, incaricata di fargli da interprete, e se ne innamora. Lei è una ragazza piena di vita e di sogni - ama disegnare e cucire vestiti - ma è frenata dalla sua famiglia, emigrata dalla Sicilia, e da una promessa che già la lega a un altro uomo. Si ritroverà a scegliere tra amore e dovere, libertà e tradizione, e quella scelta segnerà il destino di tutte le generazioni a venire… Fino a Julia. Proprio a lei, oggi, viene chiesto da quel perfetto estraneo di ricucire uno strappo doloroso, di ricomporre una famiglia che non ha mai conosciuto. Ma che ha sempre desiderato avere. Se accetta, l'attende un viaggio alla ricerca della verità, un tuffo nel passato alla scoperta delle sue radici. L'attendono bugie e segreti che potrebbero ferirla: il prezzo da pagare per riavere un mondo di affetti che le è sempre mancato. L'attende la scoperta emozionante di un amore incancellabile a cui va resa giustizia e di una donna luminosa che, all'insaputa di Julia, vive da sempre dentro di lei e dentro i suoi sogni.


Recensione:

Dopo un inizio alquanto faticoso, almeno per me, la lettura di questo libro scorre via velocemente pagina dopo pagina.
La storia che ci racconta Speck è una saga familiare che attraversa ben tre generazioni.
Julia, una stilista tedesca, si trova a Milano dove sta cercando disperatamente di farsi un nome nel campo della moda grazie ad una sfilata. All'improvviso viene avvicinata da un uomo che sostiene di essere suo nonno paterno e che sta appunto cercando il figlio. 
Un vero peccato, dato che a Julia hanno detto che il padre è morto!

Da questo momento per Julia cambia tutto. Scopre che la madre, una donna che ha passato la vita a dedicarsi a cause improbabili per rendere la società in cui vive migliore di quella che è, le ha mentito, che suo padre è vivo e che la sua famiglia paterna è di origine italiana.

Inizia così per Julia un viaggio alla ricerca del suo passato e delle sue origini, inizia una storia magnifica, con personaggi ben delineati che, arrivati in Germania, vanno alla ricerca di una loro collocazione all'interno di una nazione dove per loro è tutto nuovo e dove cercare una sorta di riscatto per dimenticare la povertà del loro paese di provenienza.

Il punto di forza del libro sono sicuramente le vicende degli immigrati italiani in Germania, forza lavoro che ha aiutato un paese a rialzarsi dopo aver subito una gravissima sconfitta in guerra. Gli immigrati sono il fulcro del libro, persone che ho amato e apprezzato perché hanno avuto la forza di lasciare quel poco che avevano in Italia per cercare di migliorarsi.
Il racconto delle loro vite complicate colpite da lutti e guai scorre via rendendo la lettura veloce, l'empatia provata per loro è stata forte, l'autore con la sua scrittura sempre precisa e dettagliata  ha saputo accendere la mia curiosità. E' un libro di più di 500 pagine, ma una volta entrati nella storia non si può non amare i personaggi e non commuoversi davanti alle prove difficili che la vita a loro riservato.

E' un romanzo intenso, di una bellezza sconvolgente, ricco di amore e speranza. Alla fine non si può non fare il tifo per Julia, una donna che merita amore e successo, ma soprattutto di riuscire a costruire un vero rapporto con il padre che purtroppo non ha mai potuto conoscere per colpa della madre, una donna a mio avviso troppo presa da sé e dalle sue faccende per rendersi conto di quanto la figlia soffrisse. Devo essere sincera, è il personaggio che ho amato di meno.

Consiglio vivamente a tutti la lettura di questo libro perché offre uno spaccato della vita difficile dei nostri connazionali all'estero. La sua lettura è interessante sotto ogni punto di vista.
So che di questo libro hanno girato anche una serie Tv. Mi piacerebbe vederla.

Qui sotto trovate l'elenco dei blog che partecipano a questa rubrica.

31 commenti:

  1. tutti ma proprio tutti parlano bene di questo libro ed io ne sono sempre più attratta.
    sono proprio felice che tu abbia scelto un libro così intenso.
    Per questo mese io ho scelto da Chiara ma ancora non ho iniziato il libro, anche se sono stracuriosa di sapere se mi piacerà!

    RispondiElimina
  2. era piaciuto molto anche a me questo libro e hai ragione, interessante sotto ogni punto di vista

    RispondiElimina
  3. L'ho puntato da un pezzo ma ora come ora sinceramente credo non riuscirei a leggerlo...

    RispondiElimina
  4. Bella recensione, complimenti

    RispondiElimina
  5. Avevo notato questo libro quando uscì, sembra interessante.

    RispondiElimina
  6. Non amo molto le saghe familiari ma di questo libro ho sentito parlar talmente bene,che non potrò non leggerlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  7. Ho questo libro in WL da tempo, non vedo l'ora di poterlo leggere!

    RispondiElimina
  8. È molto particolare come trama e sembra molto bello :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti, malgrado la mole, è stata una bella lettura.

      Elimina
  9. Ne sento parlare bene ma non è il mio genere, non mi attira granché

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora passa oltre. I libri da leggere non mancano.

      Elimina
  10. Avevo messo questo libro in lista dopo aver letto la recensione di Chiara La lettrice sulle nuvole: la tua opinione è una conferma.

    RispondiElimina
  11. Questo romanzo non lo conoscevo però dalla tua recensione sembra davvero molto interessante ed una lettura che vale la pena fare, quindi me lo segno

    RispondiElimina
  12. La tua recensione mi ha affascinata, ho sentito davvero parlare bene di questo romanzo e credo che leggerlo sia una buona idea.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta. Spero tanto che ti piaccia.

      Elimina
  13. Molto molto interessante, credo proprio di doverlo aggiungere in wishlist :)

    RispondiElimina
  14. Aggiungi aggiungi, è una bella lettura.

    RispondiElimina
  15. ho adorato questo libro! Speck secondo me ha una capacità unica nel rendere vivi i personaggi...

    RispondiElimina
  16. E' nel mio Kindle e dopo la tua recensione, non vedo l' ora di leggerlo!!

    RispondiElimina