Tutta colpa di Mr Darcy di Shannon Hale


Titolo: Tutta colpa di Mr Darcy
Autore: Shannon Hale
Editore: Piemme
Data di pubblicazione: 18 luglio 2017
Pagine: 235, Rilegato
Costo € 18,90

Descrizione:

Che cosa distingue una semplice lettrice di Jane Austen da Jane Hayes? Tutto: nella sua testa parole come "orgoglio", "pregiudizio", "ragione", "sentimento" hanno un significato ben diverso da quello del dizionario, e soprattutto, per lei, non c'è nessun uomo al mondo di cui valga la pena innamorarsi.

Perché nessun uomo è e sarà mai Fitzwilliam Darcy - tranne Colin Firth nella migliore interpretazione della sua carriera, si capisce. Così, anche se Jane è una single trentenne che potrebbe godersi la vita a New York, le sue chance in amore sono regolarmente sabotate dalla sua fissazione platonica. Finché un viaggio la porta dove ha sempre sognato di andare: complice l'eredità di una prozia, Jane parte per Pembrook Park, Inghilterra. L'unico posto dove, tra costumi d'epoca, carrozze, balli di gala e rigida etichetta, per una modica cifra anche tu puoi vivere il tuo sogno austeniano. E magari innamorarti¿ Nella villa fuori dal tempo che la accoglie, piena di stanze e servitù, tra personaggi bizzarri che non si fanno problemi a vivere per qualche giorno nel passato, Jane conoscerà un giardiniere belloccio, ma si scontrerà anche con un gentiluomo che si crede un po' troppo affascinante. E forse vivrà finalmente il sogno più bello. Quello da vivere nella realtà. Un romanzo delizioso, per le appassionate di Jane Austen, ma soprattutto per chi ha voglia di concedersi una storia semplicemente e meravigliosamente romantica.
Recensione:

Darcy: un nome, una garanzia.
E chi non ha mai sognato un uomo così? Già solo dopo aver letto a 13 anni per la prima volta (ne sono seguite tante altre, ve lo posso assicurare) il libro Orgoglio e pregiudizio me lo immaginavo alto, bello e dolcissimo, figuriamoci poi dopo aver visto la serie della BBC con Colin Firth e il film con M. Macfadyen.

E perché allora la protagonista del libro non può prendersi il lusso di perdere completamente la testa per lui visto i suoi innumerevoli fallimenti in campo sentimentale? Ebbene sì, Jane è arrivata a tal punto da essere ossessionata dalla figura di Darcy e Colin Firth da pensare che l'amore non esista, a meno che un uomo non sia proprio come Darcy e dopo essersi confidata con una parente che da lì a poco morirà, avrà l'occasione di recarsi a Pembrook Park in Inghilterra dove potrà immergersi in un ambiente in stile Regency con abiti d'epoca, balli, recite e giochi. 

L'ambiente in cui si svolge il racconto ricostruisce abbastanza fedelmente i romanzi di Jane Austen, ed è proprio qua che ad un certo punto l'attuale Jane si rende conto di aver vissuto per troppo tempo fuori dalla realtà e che la sua vita non è poi quel disastro che crede. Riscopre la sua antica passione per la pittura, vive esperienze che le fanno capire come possa essere bello amare ed essere amata, oppure passeggiare semplicemente in una tarda serata d'autunno, arrivando a capire che forse la vita reale è meglio dei sogni.
E' una leggera storia romantica, un'immersione totale e divertente nel mondo di Jane Austen, la scrittrice che ci ha regalato libri stupendi che rileggerei continuamente senza stancarmi mai.
Lo consiglio a chi come me ama la Austen, a chi vuole viaggiare con la mente nel suo mondo con una compagna di avventure simpatica perché lo stile della scrittrice è così brioso, limpido e spassoso che non si può non ridere difronte alle disavventure di Jane, anche se, a volte, si caccia in guai talmente assurdi che sono arrivata a provare un po' di pena per lei.

Di questo libro esiste anche la trasposizione cinematografica. Come al solito è meglio il libro, però devo dire che mi è piaciuto anche il film.


Nessun commento:

Posta un commento