Il gatto che donava allegria di Rachel Wells


Titolo: Il gatto che donava allegria
Autrice: Rachel Wells
Editore: Garzanti Libri
Data di pubblicazione: 16 novembre 2017
Pagine: 319, rilegato
Costo: cartaceo € 16,90 eBook 1,99

Descrizione:

È una tiepida giornata estiva al cottage di Claire, nel Devon, dove il gatto Alfie e il cucciolo George, suo nuovo amico, si sono appena trasferiti per le vacanze. Ma, nonostante la piacevole brezza marina, i due sentono la mancanza di Edgar Road, l'unico luogo che possano davvero chiamare casa. Là, tra villette a schiera, cespugli ben curati e spazi verdi per sonnecchiare indisturbati, ricevono affetto e coccole dalle famiglie del quartiere, che non riescono a immaginare una vita senza di loro. Perché Alfie e George sono gatti fuori dal comune. Con le orecchie sempre dritte, sanno interpretare i desideri nascosti e trovare il modo migliore per realizzarli. E, anche questa volta, non tardano a rendersi conto che la situazione è lungi dall'essere idilliaca. Claire è preoccupata: rischia di perdere il cottage, perché c'è qualcuno che le ha dimostrato di essere pronto a tutto pur di averlo. Sa di non poter affrontare questa situazione da sola. Eppure, non bastano il supporto e l'incoraggiamento di Polly, Tomasz, dei vivaci Summer e Aleksi e degli altri vicini e amici di Edgar Road che si sono precipitati nel Devon appena Claire ha chiesto il loro aiuto. Solo Alfie e George, con la sensibilità straordinaria che li contraddistingue, sanno qual è la cosa giusta da fare. Adesso tocca a loro intervenire e rimettere le cose a posto. A volte basta poco: una parola gentile, un'offerta d'aiuto disinteressata, un istante di gioia condivisa, per ritrovare l'allegria e l'armonia necessarie ad affrontare le sfide della vita. Nessuno lo sa meglio di Alfie e George.
Rachel Wells si conferma una delle autrici più seguite dai lettori. Con la nuova avventura dell'amatissimo gatto Alfie, Il gatto che donava allegria, si è aggiudicata la vetta delle classifiche internazionali e ha dato inizio a un passaparola inarrestabile sul web. Un romanzo che mette il buonumore. Una storia di amicizia che emoziona e incoraggia a credere nella speranza che un animale domestico, con il proprio affetto, sa regalare anche nei momenti più bui.

Recensione:


E' la prima volta che incontro Alfie, un gatto decisamente speciale.
Alfie è un gatto che ha tre famiglie umane che ad un certo punto decidono non solo di condividere il gatto, ma anche una casa per le vacanze.
Qualcuno però non è d'accordo e trama alle loro spalle: una vicina con una gatta estremamente antipatica ha deciso di boicottare i lavori di ristrutturazione del loro cottage e farà di tutto per cacciarli, e chi se non Alfie dovrà darsi un bel da fare per impedirglielo?

Con una scrittura semplice e diretta, l'autrice ci porta nel mondo di Alfie, un gatto amorevole, deciso a difendere proteggere i suoi cari, che siano umani o pelosi.
I libri che hanno come protagonisti gli animali non sono quasi mai facili da leggere per me: di solito finisco con il commuovermi e a quel punto scorrono fiumi di lacrime (a 12 anni lessi Zanna Bianca e fu un vero trauma), oppure mi annoiano, ma questo no, anzi mi ha colpito positivamente perché è un vero inno all'amicizia e a quanto sia importante unire le proprie forze per poter portare a termine un obiettivo comune.
E' un racconto leggero, senza tante pretese, diciamo da spiaggia quasi, niente di impegnativo, ma divertente, vi dico solo che George, il gattino di Alfie, con la sua esuberanza tipica dei cuccioli mi ha fatto ridere più di una volta. Mi è piaciuto anche perché fornisce spunti di riflessione sull'amore per gli animali.
E' una spinta a perseguire i propri desideri, a cercare di superare i momenti di sconforto e, perché no? A chiedere aiuto quando le sole nostre forze non bastano.

L'unica pecca è che ho scoperto che è il quarto di una serie anche se devo dire che alcuni degli episodi accaduti nei libri precedenti vengono ripresi e spiegati in modo tale da dare un quadro preciso su come Alfie abbia conosciuto le sue famiglie.  
Chissà che un giorno non decida di recuperarli.

A proposito: niente lacrime questa volta, mi è andata bene!

2 commenti:

  1. Alfie è molto carino. Io ho preferito il secondo della serie, ma anche questo non era male.

    RispondiElimina