Questa volta leggo...#5 Demelza di Winston Graham











Titolo: Demelza
Autore: Winston Graham
Editore: Sonzogno
Data di pubblicazione: 2 febbraio 2017
Pagine: 496
Cartaceo: € 19,00 
E book € 9,99 formato Kindle

Descrizione

Cornovaglia, 1788-1790. Le nozze tra Ross, gentiluomo dal carattere forte, avverso alle convenzioni sociali, e Demelza, bella, brillante, ma figlia di un povero minatore, hanno scandalizzato l’alta società locale, che non approva il matrimonio di un nobile con una plebea. E così Demelza, pur facendo il possibile per assumere le maniere di una signora raffinata, fatica a conciliare il mondo da cui proviene con quello cui ora appartiene, e si sente umiliata dai modi altezzosi di chi la circonda. Questo non le impedisce però di stare al fianco di Ross, che si trova ad affrontare la grave crisi economica in cui versa il distretto: l’industria del rame è infatti sull’orlo del collasso a causa di banchieri senza scrupoli, come lo spietato George Warleggan. Mentre dalla Francia soffiano i venti della rivoluzione e il malcontento dei minatori, ridotti alla fame, sembra pronto a esplodere, Ross decide di sfidare i potenti nel tentativo di riportare giustizia e prosperità nella terra che ama, nonostante il rischio di perdere tutto ciò che ha costruito. Tra sfarzosi eventi mondani, passioni maledette e amori ritrovati, tempeste di feroce bellezza e naufragi che sembrano benedizioni per la povera gente, Ross e Demelza tornano con il secondo episodio della saga di Poldark, vero e proprio classico tra i romanzi storici.



Eccoci ad un nuovo appuntamento con la rubrica Questa volta leggo ideata da Laura La Libridinosa, Dolci di Le mie ossessioni librose e Chiara la lettrice sulle nuvole.

Ogni mese scegliamo un argomento e poi ognuna di noi  recensisce un libro.
Questa volta il libro in questione doveva avere almeno 300 pagine. Io ho scelto Demelza e ora vi lascio il mio pensiero.

Demelza è il secondo libro di Winston Graham dedicato ai Poldark e copre gli anni che vanno dal 1788 al 1790.
Sono anni molto difficili, dalla Francia arrivano notizie poco rassicuranti: il popolo, stanco dei soprusi dei nobili sta per insorgere e in Inghilterra la situazione non è delle migliori. Alcune miniere sono costrette a chiudere, gli aristocratici, a causa di investimenti poco accorti e nel caso del cugino di Ross per colpa del gioco, stanno perdendo sempre di più le loro ricchezze a favore di una classe emergente fatta di affaristi e rampicatori sociali piuttosto aggressivi. Il clima della Cornovaglia, instabile e imprevedibile non aiuta e i minatori sono sempre più poveri e affamati. Nei villaggi scoppiano tumulti che non hanno niente da invidiare nei confronti di quelli  francesi e la situazione si fa sempre più pericolosa, non solo, frequenti casi di febbre e gonfiori alla gola mietono numerose vittime nella popolazione.
Ross e Demelza, pur forti nel loro amore, si scontrano con questa situazione e spesso perdono amaramente, ma è innegabile che la penna di Winston Graham rende la storia affascinante. Molto belle sono le descrizioni dell'ambiente circostante: sa rendere molto bene l'idea della furia delle onde che si abbattono sulle coste della Cornovaglia, quella delle tempeste che distruggono i raccolti e soprattutto l'umanità che mette nel parlarci della vita difficilissima dei minatori: è palpabile la loro stanchezza, la loro sofferenza nell'affrontare spesso una vita fatta di sacrifici e stenti.

Ci sono passi che commuovono, che fanno battere il cuore dalla paura (specialmente quando l'autore parlati un episodio molto particolare nella vita di Ross di cui non vi dico nulla per evitare spoiler),soprattutto riguardo alla continua lotta per ostacolare un destino crudele che continua ad abbattersi sui nostri personaggi.

Ammiro molto la figura di Ross, l'impegno che mette nell'occuparsi della sua famiglia, ma anche della povera gente che lo circonda per cui è disposto anche a rischiare la propria vita. E' un personaggio che va oltre le convinzioni sociali e che quindi viene spesso sbeffeggiato insieme alla moglie dagli aristocratici fasulli che lo circondano per le sue continue lotte in favore degli umili. E' un eroe un po' atipico con una moglie dolce e altruista disposta a tutto per aiutare le persone che ama di più.

Graham ha saputo rendere tutta la vicenda interessante sia dal punto di vista umano che storico, una delle qualità che più amo in uno scrittore.

Qui sotto trovate il calendario con gli altri appuntamenti di questa rubrica.













29 commenti:

  1. A breve (breve... diciamo prima della fine dell'estate) leggerò il terzo capitolo di questa serie e non vedo l'ora perché i primi due mi sono piaciuti molto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io vorrei leggerlo. Anzi, vorrei leggerli tutti. Perché una giornata è composta solo da 24 ore?

      Elimina
  2. Io non credo che lo leggerò... non amo gli storici

    RispondiElimina
  3. Una serie che mi ispira molto, ma per ora non posso iniziare nuove serie o dovrei veramente evitare di dormire...

    RispondiElimina
  4. È nella lista di quelli che vorrei leggere (non si sa quando...)

    RispondiElimina
  5. anche MOI deve recuperare questa serie, se ne parla davvero troppo bene per perdersela!

    RispondiElimina
  6. Per me questo non è periodo di storici

    RispondiElimina
  7. Non appena avrò terminato i Cazalet leggerò anche questa serie. Ciao da Lea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono convinta che ti piacerà. Mi saprai dire.

      Elimina
  8. Anch'io voglio iniziare questa serie! Troverò il coraggio!!

    RispondiElimina
  9. non è tanto il mio genere questo ma la tua recensione mi è piaciuta molto

    RispondiElimina
  10. Non ho letto la tua recensione perchè qualche settimana fa mi son comprata il primo romanzo ed è sul kindle che mi aspetta!

    RispondiElimina
  11. Ciao,
    io solitamente non apprezzo molto i romanzi storici ma con il primo di questa serie è stato amore a prima vista e devo assolutamente recuperare tutti quelli usciti finora!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io devo recuperare gli altri. Mi hanno detto che sono uno più bello dell'altro.

      Elimina
  12. Questa serie di libri non l'ho mai letta, ma ho cercato di guardare la serie tv. Non è la storia che fa per me.

    RispondiElimina
  13. Mi dispiace non leggere la recensione interamente, ma non avendo letto il primo ho paura di scoprire troppo. Sto pensando di comprare Poldark, anche perché le serie di questo tipo mi piacciono proprio tanto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora che aspetti? Sono sicura che ti piacerà.

      Elimina