Un'estate magica, di Corinna Bomann


Titolo: Un'estate magica
Autrice: Corinna Bomann
Editore: Giunti
Data di pubblicazione: 1 giugno 2016
Pagine: 304, Brossura
Costo: cartaceo € 14,90 eBook 4,99

Descrizione:

È un po' di tempo che le cose per Wiebke non vanno per il verso giusto. Non ha passato uno degli esami più importanti del suo corso di laurea in biologia, ha lasciato il fidanzato che la tradiva, e la sua migliore amica passerà delle romantiche vacanze con il nuovo amore, lasciandola sola in città per tutta l'estate: una prospettiva davvero sconfortante. Chissà se la zia Larissa vorrà ospitarla per un paio di settimane nella sua casa in campagna sulle sponde del lago di Müritz? Da sempre un mito per Wiebke, Larissa è single, indipendente e creativa; è fuggita dalla città dopo aver tagliato i ponti con la famiglia in maniera turbolenta. Wiebke non conosce il segreto che sta dietro a questa decisione: sa solo che dodici anni prima Larissa ha perso in modo tragico il suo grande amore, e da quel momento si è rifugiata in campagna, dove dipinge magnifiche scarpe da sposa e coltiva more, circondata dai suoi animali. L'arrivo di Wiebke, con la sua vitalità e il suo affetto, crea scompiglio nella vita di Larissa e del piccolo paesino in cui vive, mettendo alle strette la zia: è giunto il momento di imprimere una svolta alla sua esistenza, complice anche il nuovo, misterioso vicino di casa... Ma riusciranno le due donne a reagire agli imprevisti che ogni trasformazione porta con sé?


Recensione:

Larissa, combattuta tra il desiderio di concedersi una nuova storia d'amore e i ricordi di un passato doloroso, si ritrova in casa all'improvviso la nipote Wiebke: la ragazza è scappata da Berlino dopo che ha scoperto il tradimento del suo ragazzo. Dato che anche i suoi studi in biologia non vanno troppo bene ha pensato di rifugiarsi dalla zia che non vede da anni.
Insieme le due donne, che quasi non si conoscono perché per motivi di famiglia non si sono frequentano da anni, affronteranno i loro problemi e le loro incertezze, lasciandosi andare a poco poco a nuove storie d'amore.

La storia è semplice e forse può apparire un po' scontata, ma Corinna Bomann, con la sua scrittura scorrevole, permette ogni volta al lettore di entrare in un mondo nuovo.
Mi piacciono molto le descrizioni degli ambiente in cui agiscono i suoi personaggi: sono sempre molto precise e puntuali.
Questo è un romanzo ambientato in campagna, in un posto da fiaba con dolci colline dove pascolano cavalli, pecore e capre tenute a bada da Rufus, il cane di Larissa e dove trovano ospitalità animali che non vuole più nessuno, c'è anche un lago dove al chiaro di luna ci si può lasciare andare all'immaginazione e sperare di vedere qualche fatina che svolazza qua e là, il luogo ideale dove incontrarsi con il proprio innamorato.

I personaggi sono simpatici, a parte la madre di Wiebke che ha il brutto vizio di impicciarsi degli affari degli altri.
Sono persone semplici  che affrontano la vita a testa alta cercando di risolvere i loro problemi e le difficoltà di ogni giorno; hanno i loro momenti di sconforto, ma cercano comunque un modo per andare avanti, anche quando tutto sembra remare contro di loro.

Mi piace come scrive la Bomann: è diretta, non si perde in chiacchiere inutili andando dritta al punto, rendendo i suoi libri piacevoli da leggere.
I personaggi dei suoi libri e le ambientazioni sono seducenti, amabili, quasi familiari.

Queste atmosfere così tranquille e romantiche ogni tanto ci vogliono. Sono un toccasana per l'animo senza cadere nei cliché dei classici romanzi rosa. Una lettura leggera che consiglio a chi vuole passare dei pomeriggi piacevoli.

Nessun commento:

Posta un commento