Agatha Raisin e il matrimonio assassino, di M.C. Beaton


Titolo: Agatha Raisin e il matrimonio assassino
Autrice: M.C. Beaton
Editore: Astoria
Data di pubblicazione: 17 ottobre 2012
Pagine: 247, Brossura
Costo: cartaceo € 15,00 eBook €8,99

Descrizione:

Agatha ce l'ha fatta! Dopo che l'ultima indagine ha permesso a lei e a James di vivere qualche giorno insieme, James inaspettatamente le chiede di sposarlo. Stupore, un minimo di incertezza e poi Agatha accetta con entusiasmo! Nel corso degli anni ha dato diverse versioni sulla fine di Jimmy Raisin, il suo primo marito: ad alcuni ha detto che è morto, ad altri che non ne ha più saputo niente. Giunta ora al momento fatidico, per paura che una lunga attesa possa indurre James a ritirare la proposta, Agatha sostiene di essere vedova, e senza ulteriori tentennamenti si prepara al gran passo. La mattina del matrimonio comincia male: una nuova crema antirughe le procura un imbarazzante sfogo sul viso. Ma questo è niente: poco prima del fatidico sì, ecco arrivare proprio Jimmy Raisin. Stupore, rabbia, imbarazzo: James, furibondo, intima ad Agatha di non farsi più vedere, e Jimmy tenta di estorcere dei soldi ad Agatha, che lo caccia in malo modo. La successiva apparizione di Jimmy è in forma di cadavere, assassinato nei pressi di Carsely. Inizia così l'indagine più importante di Agatha, che non solo vede allontanarsi del tutto l'amato James, ma è accusata di omicidio...


Recensione:

Finalmente Agatha sta per ottenere quello che vuole, James Lacey, l'uomo che ama, l'uomo della sua vita... Peccato che non sempre le cose vadano per il verso giusto e grazie al suo amico Roy, arrabbiato con Agatha che non desidera tornare a lavorare come PR e soprattutto perché non ha ottenuto un po' di notorietà aiutando la donna a risolvere l'ultimo caso di omicidio, tutto va a rotoli e nel peggiore dei modi perché viene accusata dell'omicidio del marito scomparso da anni.

Niente però è come sembra e Agatha, insieme a James, si ritrova ad indagare cacciandosi (come al solito) in un guaio dopo l'altro rischiando la vita più di una volta.

Intanto ricomincia a chiedersi come mai abbia deciso di vivere in campagna immersa nella nebbia, lontana da Londra con le sue luci, i suoi negozi, la metropolitana e gli autobus, i teatri e i cinema,  ma pensando a come fosse la sua vita in città si rende conto, per la prima volta, che nei Cotswolds ha finalmente degli amici a cui piace, cosa che prima non era mai successa.
Si accorge dell'affetto e della solidarietà delle persone e che la sua vita è finalmente cambiata per il meglio e che può mandare al diavolo la grande città.

Anche questo libro è frizzante come i precedenti. Agatha è sempre pasticciona, in perenne bilico tra il desiderio di avere James o mandarlo definitivamente al diavolo.
I dialoghi sono brillanti e divertenti, si ride spesso leggendo le avventure di Agatha e James. Bellissime sono le descrizioni degli ambienti, tanto che vorrei essere al posto di Agatha per poter ammirare la splendida campagna inglese, questo libro inoltre ha il pregio di essere ambientato in autunno, la mia stagione preferita, con nebbie e buio a fare da contorno alla vicenda.

Questa serie mi piace molto, la consiglio vivamente a tutti, non sono gialli elaborati e complicati, ma di sicuro una volta iniziati non si vede l'ora di terminarli. 
Una lettura leggera, ottima per trascorrere qualche ora in pace leggendo e divertendosi.

Nessun commento:

Posta un commento